×

Messaggio

EU e-Privacy Directive

Questo sito utilizza cookies tecnici e sono inviati cookies di terze parti per gestire i login, la navigazione e altre funzioni. Cliccando 'Accetto' permetti l'uso dei cookie, cliccando 'Rifiuto' nessun cookies verrà installato, ma le funzionalità del sito saranno ridotte. Nell'informativa estesa puoi trovare ulteriori informazioni riguardo l'uso dei cookies di terze parti e la loro disabilitazione. Continuando nella navigazione accetti l'uso dei cookies.

Visualizza la ns. Informativa Estesa.

Hai rifiutato i cookies. Questa decisione è reversibile.

La comunità artistica LABORATORIO MINIMO TEATRO di Ascoli Piceno, operante nei settori dello spettacolo, della didattica e della cultura, ha messo in scena lo spettacolo "ORA mi VEDI" sul tema dello spettro autistico. Per l'alto valore di sensibilizzazione alla tematica dell'autismo lo spettacolo è stato proposto con successo nelle iniziative e azioni della Rete dei CTS Abruzzo.

 Performance teatrale sul disturbo autistico - Cooproduzione La casa di Asterione - Laboratorio Minimo Teatro 

 " Ideata come performance inserita  all'interno di seminari , convegni e tavole rotonde di formazione  sul tema a sostegno della sensibilizzazione di docenti, studenti, comunità sanitarie ".

Note di regia:

Dimenticate i cliché, le frasi fatte, i fiumi di retorica, le leggende metropolitane. Dimenticate tutto quanto avete maldestramente associato a quella strana sindrome di cui spesso neanche ricordate il nome.

Perché l’autismo “è un mondo che ti galleggia invisibile accanto, non te ne accorgeresti mai se non ci entrassi dentro con qualcosa che appartiene alla tua carne”.

Ecco dunque ciò che occorre fare: spalancare l’anima ad un universo immenso, inafferrabile forse, diventare osservatorio speciale, farsi piccoli e guardare, conoscere, scoprire e... vedere.

Il teatro permette di far arrivare un concetto in modo diretto ed efficace, di toccare corde emozionali lasciando segni profondi. Ed è attraverso l’arte scenica che “Ora mi vedi” parla di autismo, una delle forme di disabilità più complesse e misteriose, un disturbo che si manifesta attraverso innumerevoli sintomi ma che alla base ha un fattore comune: lottare ogni giorno per adattarsi al mondo.

Traendo spunto da testi scritti da autori affetti da sindrome di autismo, “Ora mi vedi” cerca di spiegare, di offrire uno sguardo interno come se a parlare fossero proprio gli autistici, individui visti come chiusi e bizzarri il cui vissuto è invece molto più complesso di un “Rain man” geniale che si rifiuta di interagire con gli altri.

Ora mi vedi” cerca di raccontare anche cosa accade a coloro i quali sono quotidianamente a contatto con questo mondo. E se per l’autistico si parla di lotta, essa si rivela ancor più dura e reale per il genitore, mediatore instancabile tra due mondi, contenitore di ansie e speranze che ogni giorno fa di tutto anche solo per un piccolo risultato. “Ora mi vedi” si rivolge anche a loro attraverso una scenografia scarna, solamente alcuni oggetti, una atmosfera sonora intensa e avvolgente e tre corpi umani che indagano l’autismo, lo raccontano: lo vivono.

 

La performance è stata già presentata in circa 20 città riscuotendo ogni volta positivo consenso da parte delle Istituzioni scolastiche e dagli esperti della specifica patologia.

Al seguente link troverete il PROMO della performance (https://youtu.be/6Ld33q-Ilrg)


 

Di seguito la locandina di presentazione e alcune foto di scena 

PER INFO  POTETE CONTATTARCI A

mail dedicata  ( Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. )

mail segreteria ( Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

tel. 3317650599 Roberto 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.